Ultima modifica: 17 Luglio 2020

Antologia “Penne antivirus”

Nei  testi che i ragazzi hanno scritto a partire da marzo, rivediamo i momenti che tutti abbiamo vissuto e viviamo.

Antologia “Penne antivirus” – a cura di Monica Bruno

Nei  testi che i ragazzi hanno scritto a partire da marzo, rivediamo i momenti che tutti abbiamo vissuto e viviamo: il desiderio di sapere di più sul misterioso virus, il disorientamento nel vedere e “sentire” la città deserta, la volontà di sentirci vivi e vicini dandoci appuntamento per cantare dai balconi,le code per fare la spesa, la paura, l’ansia e la tristezza, l’impossibilità di fare progetti, rassegnandoci a vivere l’oggi, fino alle lezioni online, unico modo per vedersi e stare insieme ogni giorno, pur tra mille inconvenienti.

E infine una grande, grandissima voglia di ritornare ad abbracciarci.

Le Penne Antivirus diventano così la preziosa testimonianza di un momento storico senza precedenti, perché,come ci insegna Gianrico Carofiglio, “Scrivere è sempre e contemporaneamente un’esplorazione di sé e del mondo, dell’essere individuale e dell’essere collettivo. Essere qui.”

Buona lettura!

Prof.ssa Silvia Locatelli

Copia di Antologia penne antivirus