Ultima modifica: 27 Maggio 2020

Palermo chiama Italia al balcone

Anche quest’anno si sono tenute  le celebrazioni per il 28°anniversario degli attentati mafiosi, costati la vita al giudice Giovanni Falcone, alla moglie Francesca Morvillo, al giudice Paolo Borsellino e agli agenti di scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi e Claudio Traina.

L’emergenza che stiamo vivendo  ha costretto però la Fondazione Falcone  a organizzare una manifestazione diversa dal passato: non più piazze piene e cortei,ma un flash mob in cui gli Italiani erano invitati a ricordare gli eroi  di ventotto anni fa e quelli di oggi, in prima linea a fronteggiare la pandemia  a volte a costo della loro stessa vita .

 Alle 18.00 di sabato 23 maggio  un lenzuolo bianco esposto al balcone testimoniava il ricordo e la gratitudine di tutti noi, rispondendo all’appello “ Palermo chiama Italia al balcone “ .

La classe 2A  ha raccolto l’appello con questo video , in cui il sorriso dei ragazzi e il desiderio di farsi testimoni dimostrano che davvero “ gli uomini passano, ma le idee restano e camminano sulle gambe di altri uomini “ .

Prof.ssa Silvia Locatelli