Ultima modifica: 30 Novembre 2020

PRESENTAZIONE SERVIZIO SUPPORTO PSICO-PEDAGOGICO per la scuola PRIMARIA

La psicopedagogista alla scuola primaria Ariberto

Nell’Istituto Comprensivo Cavalieri-Ariberto è presente da ormai molti anni una figura psicopedagogica esperta in processi evolutivi e di apprendimento scolastico.

La sua consulenza si differenzia nei due ordini di scuola dell’Istituto, ma l’obiettivo comune ai due plessi è quello di garantire un benessere e un bene-stare di tutti i protagonisti che “vivono” la scuola ogni giorno (Dirigente, insegnanti, alunni, genitori, personale non docente).

Nella scuola primaria si è consolidata da alcuni anni la collaborazione con la dott.ssa Elena Gatti dell’Unità di Ricerca in Psicologia scolastica dell’Università Cattolica di Milano che ha attivato un servizio di psicopedagogia scolastica, nel plesso di Ariberto. Questo servizio si articola in diversi interventi: in primo luogo, è attivo uno spazio-ascolto e di prima consulenza agli adulti (insegnanti e genitori) in merito alle problematiche che possono riguardare i processi evolutivi del bambino. In questo caso l’intento è fornire strumenti o letture di specifiche situazioni di disagio, osservare e rilevare criticità o punti problematici, “accompagnare” i docenti nel lavoro quotidiano con gli alunni e con le fatiche educative che tale lavoro implica, sostenere i genitori, in particolare accompagnare coloro che necessitano di un percorso diagnostico per il proprio figlio, proporre ai genitori percorsi educativi con un’attenzione alle relazioni intra-famigliari.

Inoltre, nelle classi si prevedono momenti di osservazione/o di interventi psicoeducativi su tematiche sensibili per le diverse fasce di età (es. prevenzione al bullismo, educazione alla salute, ecc..).

A partire dall’entrata in vigore della Legge 170/10, ogni anno viene proposto un monitoraggio degli apprendimenti di letto-scrittura e di calcolo già a partire dalla classe prima. In questo modo è possibile osservare lo sviluppo delle competenze specifiche di apprendimento di ogni alunno e di intercettare precocemente condizioni critiche meritevoli di approfondimenti diagnostici.